IN RICORDO DI MARIA AGOSTINI

A Fieracavalli la FEI Jumping World Cup di Verona è stata una scommessa vinta anche grazie alla passione, all’entusiasmo e alla partecipazione di una grande donna: Maria Agostini Emer!

Continue reading

Carlos Lopez, il cavaliere infortunatosi durante il GP, è rientrato in Francia

Carlos Enrique Lopez Lizarazo ha fatto rientro questa notte in Francia. Il colombiano era stato protagonista di una brutta caduta sul secondo ostacolo del barrage nel Gran Premio di chiusura del CSI5*-W. Le conseguenze della caduta, come verificato nel pronto intervento del servizio medico di Jumping Verona, non sono apparse gravi. Il cavaliere non ha mai perso conoscenza e accusava un forte dolore alla spalla. E’ stato trasportato in ambulanza e ricoverato all’ospedale di Borgo Trento di Verona e dimesso dopo essere stato sottoposto a tutti i necessari accertamenti.

 

Ph. JV – M. Proli

GP Fieracavalli 123×123: la finale Gold vinta dal 17 enne pugliese Palladino

Si è disputato oggi anche l’ultimo atto del GP Fieracavalli 123×123, la finale Gold presented by Volkswagen (cat. a due manche, h. 1,35; 25.000 €). In due sono riusciti a completare un doppio percorso netto, nel secondo l’ha spuntata Francesco Palladino con Flash Somara (37”05) nei confronti di Giancarlo Guastella con Eros Cityhorse Z (40”00). Particolarmente sfortunata Beatrice Bacchetta con Erotika: ha commesso errore sull’ultimo salto, con 4 penalità si è classificata terza nonostante il tempo (34”16) nettamente migliore rispetto a quelli dei primi due.

Palladino, 17 anni, è di San Giovanni Rotondo (Foggia). Aveva già gareggiato a Verona due anni fa nella categoria Bronze del GP Fieracavalli 121×121, ma con un altro cavallo. «Monto Flash Somara, che è un 11 anni olandese, più o meno da sette mesi. Da principio non c’è stato un grande feeling, ma negli ultimi due mesi abbiamo vinto alcune categorie 135 e un gran premio 140. Tuttavia non mi aspettavo un risultato del genere, nonostante i buoni risultati recenti. E invece siamo riusciti a realizzare questa prestazione fantastica. È una grande soddisfazione, che condivido con famiglia, team e allenatore: dalla Puglia a Verona abbiamo viaggiato per dodici ore».

Risultati

Ph. JV / M. Proli

Wilm Vermeir firma il Piccolo Gran Premio Selleria Equipe

Successo belga nel Piccolo Gran Premio del CSI5*-W a Jumping Verona 2021. Wilm Vermeir, 42 anni, è sceso per primo in campo nell’affollato barrage del Premio n. 5 presented by Selleria Equipe (cat. mista, h. 1,55; 95.000 €) e il suo percorso netto in 34″01 è rimasto il più veloce fino all’ultimo. In tredici hanno cercato di fare meglio del suo Iq van het Steebtje: tra questi, cinque hanno completato la gara senza errori ma il tempo di Vermeir non è mai stato avvicinato seriamente. Il podio è stato completato dall’irlandese Mark McAuley (Miebello) e dal belga Pieter Devos (Kannabis van de Bucxtale).

«Il mio cavallo ha saltato molto bene in occasione del primo percorso. Lui di solito non è veloce, però oggi era molto brillante e allora l’ho montato con fiducia nel barrage. Ovviamente non potevo immaginare che avrei vinto, con quel tempo, però ero certo che ci sarei andato vicino. Non è il mio successo più importante, in passato avevo già vinto un gran premio 5*. Ieri avevo cercato di qualificarmi per il Gran Premio con un altro cavallo, Joyride S, senza riuscirci: sono stato sciocco, avrei dovuto provarci con lui… Qui a Verona avevo già vinto una volta due anni fa e in premio avevo ricevuto anche una sella, come oggi».

S’erano qualificati per il barrage anche tre italiani: il migliore è stato Guido Franchi (Curcuma Il Palazzetto), che ha replicato il percorso netto del percorso base piazzandosi sesto in 40”40. Due errori per Francesco Turturiello (Made In’t Ruytershof) mentre Riccardo Pisani è caduto, per fortuna senza conseguenze per cavaliere e cavallo, dopo che il suo Charlemagne JT Z è inciampato ricevendosi da un salto.

Risultati

Ph. JV / Marco Proli