La Commissione Etica di Fieracavalli ha potere decisionale non discutibile di allontanare con effetto immediato dalla manifestazione fieristica chiunque non rispetti le norme di seguito riportate

Ogni cavaliere / allevatore / proprietario / trainer / istruttore partecipante a Fieracavalli è tenuto ad assumersi una responsabilità di tipo etico che richiede un comportamento e una gestione dei cavalli seria e onesta. Pertanto, è fatto obbligo a tutti i partecipanti di rispettare le seguenti norme, la cui sottoscrizione implica il fatto che non siano mai state subite condanne e/o che non ci siano procedimenti in corso per dolo contro il benessere animale.

NORME COMPORTAMENTALI

  1. Rispettare la normativa vigente sul benessere animale (Direttiva 98/58/CE)
  2. Agire sempre secondo i criteri della buona educazione e assumere comportamenti rispettosi nei confronti delle persone, degli animali e dell’ambiente
  3. Applicare le regole della buona equitazione e del rispetto degli equidi, sia nel lavoro montato che da terra
  4. Fornire informazioni veritiere sui cavalli del proprio allevamento o comunque di proprietà
  5. Chiunque compia atti di maltrattamento, azioni coercitive, punizioni o arrechi in qualunque modo danni agli animali verrà espulso da Fieracavalli a giudizio insindacabile della Commissione Etica, oltre a poter incorrere in eventuali sanzioni che potranno essere comminate, a seguito di relativo procedimento disciplinare, da parte della F.I.S.E. – Federazione Italiana Sport Equestri e/o Associazioni di appartenenza
  6. Groom e responsabili della scuderizzazione degli equidi devono osservare scrupolosamente le norme della corretta gestione nei punti:
    • alimentazione adeguata e ben razionata e abbeveraggio
    • lettiera pulita e abbondante
    • pulizia e ordine dell’ambiente in cui stazionano
    • tutela della salute degli animali
  7. Tutti coloro che maneggiano gli equidi sia durante le esibizioni che negli spostamenti all’interno di Fieracavalli sono tenuti a fare attenzione ai visitatori al fine di evitare danni a persone, animali e cose.
    É vietato transitare con gli equidi nelle zone interdette al passaggio degli stessi
  8. È assolutamente vietato, con pena di espulsione immediata e sanzioni come previste dal regolamento a tutela degli equidi, l’utilizzo di strumenti, bardature o qualunque altro mezzo o sostanze che possano in qualsiasi modo alterare le prestazioni degli equidi, modificarne il comportamento o occultarne problemi di salute.
    Una Commissione Veterinaria è a disposizione per intervenire in caso di problemi di salute o incidenti di qualunque genere
  9. Gli animali devono transitare nelle zone ad essi riservate come da indicazione di Veronafiere S.p.A., rispettando gli orari di accesso e le norme di utilizzo degli impianti messi a disposizione per muovere e lavorare gli equidi
  10. É vietato fare dimostrazioni pratiche e/o esibizioni e/o spostamenti non contemplati nel calendario stabilito per ciascuna disciplina al di fuori delle aree consentite
  11. Per qualsiasi problema che si verifichi è obbligatorio rivolgersi al Servizio Veterinario che contatterà a sua volta la Commissione Etica
  12. Per tutto quanto qui non specificato si rimanda al Codice Etico adottato dalla Federazione Italiana Sport Equestri visionabile qui

INFORMAZIONI IMPORTANTI

Con l’invio della richiesta di ammissione per l’iscrizione dei cavalli si dichiara espressamente di aver preso visione del presente Codice Etico, del Regolamento generale di Manifestazione (disponibile qui) e del Regolamento tecnico di Veronafiere (disponibile qui) e di uniformarsi alle prescrizioni in essi indicate.

Si dichiara altresì di aver preso visione delle Norme Sanitarie disponibili qui in versione integrale.