Verona
3-6 novembre 2022

Verona, 3-6 novembre 2022

1 Novembre 2022

A Corte Molon il cavallo è simbolo di rinascita professionale per i detenuti

Prosegue con successo il progetto dell’Associazione Horse Valley con il carcere di Montorio

Nato nel 2013, si rinnova e si arricchisce di anno in anno il progetto dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Horse Valley in collaborazione con la Casa Circondariale di Montorio.

Un percorso formativo in tecnico di scuderia, che ogni anno indirizza un gruppo di detenuti verso la professione. La formazione prevede: lezioni frontali teoriche e pratiche sulla gestione di una scuderia, etologia del cavallo, alimentazione e tecnica equestre e gli interventi di alcune figure professionali, quali veterinario e maniscalco. Inoltre, da alcuni anni è stato introdotto anche uno speciale corso di kundalini yoga per migliorare lo stato emotivo e la respirazione dei partecipanti, in modo che possano avvicinarsi al cavallo senza portare con loro la negatività emotiva della condizione di privazione che vivono.

Il progetto, sostenuto fortemente da Fieracavalli, continua a riscuotere particolare successo all’interno del carcere e le richieste di adesione al corso sono sempre numerosissime.

Alcuni detenuti, che hanno la possibilità di usufruire dell’art.21 e possono quindi svolgere attività all’esterno del penitenziario, si recano inoltre presso Corte Molon, svolgono attività di volontariato e collaborano con lo staff del maneggio nella gestione dei cavalli.

Coloro invece che non possono recarsi all’esterno, si prendono cura degli animali e della scuderia all’interno della casa circondariale. Inaugurata durante Fieracavalli 2015, la scuderia all’interno del carcere ospita 3 cavalli ed è un luogo di lavoro ma soprattutto di benessere, per tutti i detenuti che possono beneficiare del contatto con gli animali e del particolare rapporto uomo-cavallo.

La scuderia interna è stata preziosa anche durante il periodo di lockdown a causa dell’emergenza sanitaria. Quando infatti tutte le attività sono state sospese, per mantenere il benessere animale, la scuderia non si è fermata e ha dato la possibilità ad alcuni detenuti di sopportare meglio quel particolare momento.

Quest’anno, giovedì 3 novembre, 9 detenuti che hanno terminato il corso di tecnico di scuderia riceveranno i diplomi, i primi riconosciuti dal portale nazionale AICS (Associazione Italiana Cultura e Sport), direttamente dalla Direttrice della Casa circondariale, Maria Grazia Bregoli. Una preziosa occasione di reinserimento attraverso il lavoro.  

Durante l’appuntamento in Fiera invece, presso l’area forum AGSM AIM “A cavallo della sostenibilità” del Padiglione 4, alle ore 15.30, in occasione della presentazione del format 2022, è previsto un focus sul progetto equestre interno della Casa Circondariale di Verona, a cura di Reverse, a cui parteciperanno Mariagrazia Bregoli – Direttrice Casa Circondariale di Verona e Linda Fabrello – Horse Valley per presentare l’iniziativa e la consegna dei diplomi tecnico di scuderia agli studenti detenuti (che non potranno purtroppo presenziare in fiera a causa dell’indisponibilità delle autorizzazioni necessarie). Presenti anche Jacopo Buffolo – Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Verona, Elisa Dalle Pezze – Presidente 2^ Circoscrizione Comune di Verona, Federica Collato – Reverse , Elena Brigo – Cooperativa Pantarei.