Verona
3-6 novembre 2022

Verona, 3-6 novembre 2022

26 Ottobre 2022

Longines FEI Jumping World Cup™: fiore all’occhiello di Fieracavalli

Presentata la 124ª edizione di Fieracavalli, la manifestazione equestre internazionale che quest’anno si terrà dal 3 al 6 novembre a Veronafiere con il ritorno al format originale delle quattro giornate.

 

Ad una settimana dal via, stamattina si è svolta la tradizionale presentazione di Fieracavalli.

Al primo atto ufficiale della 124ª edizione della kermesse veronese hanno partecipato Federico Bricolo, presidente Veronafiere, Damiano Tommasi, sindaco di Verona, Maurizio Danese, a.d. Veronafiere, Luca Zaia, presidente Regione Veneto (in collegamento), Marco Di Paola, presidente Federazione Italiana Sport Equestri (in collegamento), Riccardo Boricchi, show director Jumping Verona, Armando Di Ruzza, event manager Fieracavalli, e Maria Baleri, consulente tecnico Fieracavalli.

Come sempre il programma sportivo della manifestazione comprenderà anche Jumping Verona, unica tappa italiana della Longines FEI Jumping World Cup™, con la partecipazione di 55 tra cavalieri e amazzoni di 21 nazioni: la lista degli iscritti è capeggiata dal numero 1 del mondo, lo svedese Henrik Von Eckermann, e comprende 16 italiani. Clicca QUI per la lista di tutti gli iscritti.

Il Padiglione 8, il Pala Volkswagen, ospiterà anche il Gran Premio Fieracavalli 124×124 e l’atto conclusivo dell’Italian Champions Tour.

Queste le dichiarazioni di Marco Di Paola e Riccardo Boricchi su Jumping Verona e la Coppa del Mondo di salto ostacoli.

 

Marco Di Paola, presidente FISE: «La Coppa del Mondo è il fiore all’occhiello delle manifestazioni sportive di Fieracavalli, una tappa che è ambìta dai più importanti cavalieri del mondo. Noi come sempre siamo pronti a schierare i nostri migliori rappresentanti, ai quali affiancheremo alcuni dei giovani più promettenti. La Federazione è tuttavia particolarmente soddisfatta di quello che è diventato nel tempo il padiglione denominato Arena Fise, ovvero il luogo dove si conclude il percorso delle attività agonistiche che si sono sviluppate in tutta Italia, regione per regione, durante l’intero anno. E questo avviene nell’ambito di un evento, di un prodotto che è particolarmente apprezzato a livello non solo italiano ma mondiale».

 

Riccardo Boricchi, show director Jumping Verona: «Il cast dei partecipanti a Jumping Verona anche questa volta sarà all’altezza dell’avvenimento. Nonostante il calendario molto intenso, cavalieri e amazzoni saranno al via con i loro migliori cavalli: la qualità dei partecipanti sarà ai massimi livelli, raccogliamo i frutti del gran lavoro sostenuto nel passato. E per gli italiani sarà un’importante occasione di confronto, come pure appuntamenti fondamentali saranno quelli della 124×124, dell’Italian Champions Tour e della Top Team. Sotto l’aspetto tecnico ci sarà una novità fondamentale, grazie alla disponibilità e alla collaborazione di Fieracavalli: l’allungamento del campo gara del Pala Volkswagen. Disporrà di 7 metri in più, con dimensioni che passano quindi da 41 per 70 metri a 40 per 77, e questo consentirà allo chef de piste Uliano Vezzani di lavorare ancora meglio, su spazi maggiori che solleciteranno meno cavalli e cavalieri».

 

 

Nella foto (da sinistra): Armando Di Ruzza, Riccardo Boricchi, Federico Bricolo, Damiano Tommasi, Maria Baleri, Maurizio Danese ed Emanuele Anchisi di Scuderia 1918 – ph. Ennevi