Skip to content

L’Italia a cavallo si fa a stelle e strisce

12 Novembre 2021

Riflettori puntati sul mondo western e americano per il secondo weekend di Fieracavalli, da oggi fino a domenica 14 novembre a Veronafiere. In programma le rassegne morfologiche e attitudinali (pad.1) con 230 esemplari di tutte le razze americane Quarter Horse, Appaloosa e Paint Horse. Presente anche il particolare Cavallo Quarab, un incrocio tra un cavallo arabo e un Quarter Horse dal mantello pezzato tipico del Paint.

Con 6 milioni di esemplari registrati dalla AQHA (American Quarter Horse Association), il cavallo Quarter Horse è una delle razze più diffuse al mondo. Amato per essere nell’immaginario di tutti il “cavallo dei film western”, il Quarter è una razza molto versatile e affidabile, adatto sia per bambini e principianti, sia per le discipline più tecniche della monta americana come il reining, ma anche per il salto ostacoli e il dressage.

A Fieracavalli la vita del ranch si ritrova in arena (pad.3): è proprio ispirandosi ai Cowboys del lontano West che nascono le gare stock, dove a fare la differenza è l’abilità dei binomi nella gestione del bestiame. Se l’obiettivo del Team Penning è quello di separare dalla mandria uno o più capi di bestiame contrassegnati dallo stesso numero e di guidarli nel recinto in meno di novanta secondi e più rapidamente di qualsiasi altra squadra in gara, quello del Ranch Sorting, invece, consiste nel tagliare, spingere e chiudere nel recinto 10 vitelli – numerati da 0 a 9 – entro un tempo limite che può variare da 90 a 60 secondi, a seconda della categoria in cui si partecipa.

La passione italiana per il mondo western è testimoniata anche dai numeri: attualmente in Italia sono 1.500 i cavalieri che si cimentano nelle discipline stock, di cui 190 sono impegnati proprio in questi giorni a Fieracavalli nei Campionati Italiani di Ranch Sorting e Team Penning, dove si sfidano i migliori 5 team di ogni categoria del campionato regionale. In programma anche la Coppa delle Regioni, con i 12 migliori cavalieri, per ogni regione, che gareggiano per conquistare il titolo, e la Categoria Lady riservata a 40 team interamente femminili.

Non solo sport e morfologia, la monta western è un vero e proprio stile di vita, a cominciare dal palato. Nelle Aree esterne C e D di Fieracavalli si possono degustare i piatti tipici d’oltreoceano, dagli hamburger, al pulled pork, passando per salsiccia e fagioli e carne alla brace.

Il mondo americano tocca anche il divertimento. Durante la tre giorni equestre sono infatti in programma momenti di intrattenimento con lezioni di balli country e line dance.

Senza dimenticare lo shopping: nel Padiglione 6 sono innumerevoli gli stand che propongono articoli per sentirsi nel vecchio West. Tra cinturoni, stivali artigianali, cappelli intrecciati a mano e bolo tie, da Comancheros si trovano anche esclusivi chaps in pelle di vitello handmade, realizzati con più di 3.000 Swarovski originali, al prezzo esclusivo di 8.000 euro.

 

Iscriviti alla newsletter