Skip to content

Natura a Cavallo, dalle Prealpi agli Appennini

6 Novembre 2021

Affascinanti esperienze di turismo equestre lungo La Via delle Prealpi e sul Cammino di Dante

A Fieracavalli torna l’elogio del turismo lento ed ecologico, a contatto con la natura, in sella al proprio fedele compagno. Natura a Cavallo, associazione da sempre impegnata a diffondere l’amore verso la natura e l’ambiente, la ricerca culturale e gastronomica presenta in fiera due suggestivi percorsi di trekking: la Via delle Prealpi ed il Cammino di Dante.

 

15 giorni e 480km per La Via delle Prealpi, un percorso a cavallo che si snoda attraverso l’anfiteatro naturale più bello d’Italia che collega il Lago di Garda alla Foresta del Cansiglio. Ad ogni passo il paesaggio cambia e incanta, con la sua natura incontaminata, imponenti vette alpine sullo sfondo, rifugi, malghe e piccoli antichi borghi tra i più belli d’Italia.

Itinerari, sulle prealpi Venete, che si sviluppano su ampi sentieri e strade forestali percorribili a cavallo, in bicicletta e a piedi. Un vero esempio di Greenway che dà l’opportunità di promuovere non soltanto il turismo equestre ma anche il territorio e le strutture ricettive trovate lungo il percorso, frutto di collaborazioni con ditte produttrici di alimenti e materiali tecnici.

 

Il Cammino di Dante nasce dalla commemorazione dei 700 anni della morte di Dante Alighieri. Durante lo scorso agosto, in collaborazione con l’associazione “Cammino di Dante” 13 binomi hanno intrapreso il viaggio per ripercorrere gli itinerari del Sommo Poeta. A capitare i cavalieri sul Cammino dantesco, il presidente di Natura a Cavallo, Mauro Ferrari.

Una percorso in 9 tappe per raggiungere Firenze e poi tornare indietro lungo l’Appennino forlivese. Ad ottobre, fine della mappatura dell’itinerario di ritorno, tra Firenze e Ravenna, dove cavalli e cavalieri hanno fatto tappa in piazza Signoria e poi alla Casa di Dante.

Coinvolte anche le autorità locali e le associazione culturali che hanno organizzato delle serate a tema durante il cammino. Si tratta di un esperimento che potrebbe però trasformarsi in un appuntamento abituale o in un punto di riferimento per altri fruitori.

 

Iscriviti alla newsletter