Skip to content

Pillole di World Cup

22 Ottobre 2021

Quest’anno Verona ospita per la 20ª volta una tappa della FEI Jumping World Cup

Fieracavalli e Verona quest’anno ospitano per la 20ª volta una tappa della FEI Jumping World Cup. Dal 2001 nelle edizioni precedenti (il Gran Premio del 2011 fu annullato) ci sono state cinque vittorie per Germania e Olanda, due per la Gran Bretagna, una per Belgio, Brasile, Egitto, Francia, Irlanda e Spagna. Soltanto l’olandese Albert Zoer è riuscito a imporsi per due volte (2005 e 2007) a Verona, l’ultimo vincitore è stato invece il britannico Scott Brash nel 2019.

Nessun cavaliere italiano finora ha trovato posto nell’albo d’oro della gara. In cinque sono però saliti sul podio, per un totale di sei volte: Andrea Herholdt terzo nel 2004, Juan Carlos Garcia secondo nel 2005, Omar Bonomelli terzo nel 2008, Luca Maria Moneta secondo nel 2012 e terzo nel 2013, Alberto Zorzi secondo nel 2017.

Prima di Verona, la FEI Jumping World Cup aveva fatto tappa in Italia già per otto anni (a Milano nel 1983, a Birago nel 1984, a Bologna dal 1995 al 2000), con due vittorie per Francia e Gran Bretagna, una per Germania, Irlanda, Olanda e Svizzera. In quelle occasioni l’unico duplice vincitore è stato il britannico John Whitaker.

Nessuna amazzone è mai salita sul gradino più alto del podio a Verona. La svizzera Lesley McNaught Maendli c’è riuscita invece a Bologna nel 1999.

Iscriviti alla newsletter