Skip to content

Prima giornata di gare per il Gran Premio Fieracavalli 123×123 e Italian Champions Tour

4 Novembre 2021

Nella prima giornata di Jumping Verona hanno preso il via anche gli atti finali dei circuiti Gran Premio Fieracavalli 123×123 e Italian Champions Tour.

Primi a scendere in campo nel Pala Volkswagen (padiglione 8) sono stati i binomi in gara nelle tre categorie del Gran Premio Fieracavalli 123×123, manifestazione riservata a cavalieri e amazzoni selezionati attraverso un circuito di tappe distribuite su tutto il territorio nazionale. Le categorie sono di differenti difficoltà: la Bronze è riservata a Brevetto e 2º grado, la Silver a 1º grado e la Gold a 1º grado e 2º grado, con l’esclusione di cavalieri che abbiano partecipato nel 2021 a CSIO, CSI5* e campionati assoluti Senior o Young Riders. Davanti al pubblico di Verona, i successi sono andati a Giuseppe Russo (Qutur; 0 pen., 53”64) nella Bronze presented by Safe Riding (cat. a tempo, h. 1,15), Pierluigi Fresilli (Dylan Dog; 0 pen., 53”39) nella Silver presented by Antonio Carraro (cat. a tempo, h. 1,25) e infine a Luca Demaria (Wanessa Junior; 0 pen., 64”05) nella Gold presented by Goldspan (cat. a tempo, h. 1,35).

Subito grande agonismo anche nel Final Event by Fieracavalli della prima edizione di Italian Champions Tour nelle quali i team si sono affrontati in due categorie: Gentlemen Riders (h. 1,20) e Sport (h. 1,45) entrambe presented by Regione Siciliana Assessorato Sport e Turismo.

Nella gara Gentlemen Riders (cat. a tempo, h. 1,20) vittoria di Giulio Carpigiani (Athinia; 0 pen., 52”12), in quella Sport invece (cat. a tempo, h. 1,45) si è imposto Nico Lupino (Crossing Jordan; 0 pen., 65”70). Le classifiche a squadre hanno visto vincitrici Goldspan (Giulio Carpigiani, Athinia; Alberto Graziani, Indor GP; 0 pen., 107”75) nella categoria Gentlemen e AB Jumping (Alice Bertoli, Bolscoi di Vallerano; Antonio Campanelli, Cornet Rouge; 0 pen, 148”66) nella Sport.

Ph. Jumping Verona/M. Proli

Iscriviti alla newsletter