Skip to content

Teatro equestre come riscatto sociale

4 Novembre 2021

A Fieracavalli lo spettacolo frutto del progetto di Horse Valley – Corte Molon e FISE Veneto che coinvolge i detenuti del Carcere di Montorio

Continua il percorso di Fieracavalli verso una cultura equestre che valorizza impegno sociale e inclusione.

Si rinnova anche per quest’anno il legame tra Fieracavalli e la Casa Circondariale di Montorio.

Dopo la creazione di una scuderia all’interno del carcere gestita dai detenuti ed il conseguente corso di formazione come tecnico di scuderia, il laboratorio di falegnameria in collaborazione con lo studio di architettura d’interni Reverse ed il corso di aiuto maniscalco organizzato con UNOM, è nato lo scorso luglio il nuovissimo progetto dedicato al teatro equestre.

Un corso di teatro equestre, in collaborazione con l’associazione Horse Valley – Corte Molon e FISE Veneto, che vede ancora una volta il coinvolgimento dei detenuti, offrendo loro una possibilità di riscatto e reinserimento nella società.

Un’opportunità per cinque detenuti di acquisire le nozioni basilari utili per instaurare una relazione di reciproca fiducia con il cavallo, apprendere tecniche equestri specifiche e allo stesso tempo lavorare sull’interpretazione dei ruoli, l’espressione delle emozioni e l’assunzione di responsabilità, il tutto padroneggiando la propria emotività e personalità.

Ed a Fieracavalli potete assistere alla dimostrazione delle abilità che i detenuti hanno acquisito durante il corso. Non perdetevi, da giovedì 4 a domenica 7, nel Padiglione 1 e nell’Area esterna A lo spettacolo di teatro equestre!

 

 

Iscriviti alla newsletter