Skip to content

Equiarte

l’arte ed il rapporto con il cavallo per aiutare i più deboli

“Arte è quando la mano, la testa, e il cuore dell’uomo vanno insieme.” John Ruskin

In questo momento di grande voglia di rinascita, ripartiamo dalla bellezza, dalla voglia di fare ed aiutare, anche i più deboli. Nasce quindi Equiarte, un nuovo progetto Fieracavalli che abbina l’arte terapia ad i benefici dello straordinario rapporto con il cavallo.

Una sinergia tra “Riding the blue”, progetto curato dal Dott. Zoccante, con l’obiettivo di mettere in luce i benefici degli interventi assistiti con i cavalli nei bambini affetti da disturbo dello spettro autistico (ASD) ed il laboratorio di Arte Terapia Riabilitativa per la disabilità acquisita, curato dalla Dott.ssa Zonato, che ha dato vita ad alcune opere artistiche protagoniste della mostra Art&Cavallo a Fieracavalli 2019.

I due progetti, data la correlazione tra l’autismo e la disabilità acquisita a livello cerebrale, costituiranno i moduli di partenza per lo studio e la formulazione di un protocollo flessibile, sotto la responsabilità dell’architetto Federica Crestani, referente e responsabile del laboratorio Equiarte.

Il progetto vedrà come filo conduttore l’avvicinamento al cavallo attraverso l’arte che si concretizzerà in un modo diverso di fare equitazione, dando risalto alla fenomenologia del disagio in maniera trasversale.

Equiarte diventa quindi simbolo non solo di arte a soggetto equestre, ma cela in sé il principio di “equità” , poiché attraverso l’interazione tra la rappresentazione espressiva e la valenza riabilitativa del rapporto con i cavalli, si appiana qualsiasi differenza e si colma il gap che il disagio causa.

Dalla fase operativa del laboratorio, oltre agli inconfutabili benefici della terapia assistita con i cavalli e dell’arte terapia – che utilizza la creazione artistica come mezzo per esprimersi, liberarsi e trasformarsi – nasceranno vere e proprie opere d’arte che saranno protagoniste della mostra Art&Cavallo 2020!

Newsletter