Skip to content

Longines FEI Jumping World Cup™ 2018

Vince il tedesco Daniel Deusser

Una gara bellissima. Appassionante e ricca di suspense fino alla fine. La grande equitazione non poteva omaggiare in modo migliore il 120esimo compleanno di Fieracavalli.

Nell’edizione del 2018, nel Gran Premio Longines FEI World Cup™ Presented by Fieracavalli-Veronafiere, a iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro di Jumping Verona è stato il tedesco Daniel Deusser che ha regalato pubblico del padiglione 8, colmo all’inverosimile, una lezione di grande equitazione.

In barrage Deusser, ultimo ad entrare in campo, è stato infatti velocissimo e senza alcuna esitazione del suo Calisto Blue ha fermato il cronometro sul tempo di 36.83 secondi. Un tempo ‘monstre’ di venti centesimi migliore di quello che sembrava imbattibile fatto registrare dal belga Niels Bruynseels con una reattiva Gancia de Muze (0/0; 37.03).

A sua volta Bruynseels aveva bruciato sul tempo la prova dello svizzero Martin Fuchs e il grigio Clooney 51 (0/0; 38.40), binomio questo medaglia d’argento ai recenti mondiali di Tryon, per una emozionante escalation di grandi prestazioni.

Brillante anche la prova del binomio vincitore a Jumping Verona 2014 formato dall’irlandese Bertram Allen e Molly Malone V oggi quarto (0/0; 38.60).

Il pubblico di Verona ha potuto anche gioire grazie alla stupenda performance di Luca Marziani che con il doppio netto in questo gran premio in sella a Tokyo du Soleil (tempo di 39.69) ha incrementato la sua oramai lunga serie di ‘clear round’ in gare di massimo livello.

In barrage anche due altri azzurri, Alberto Zorzi (10°) con Contanga 3 (0/4; 41.29) e Bruno Chimirri (14esimo) con Tower Mouche (0/8; 41.60).

Newsletter