Skip to content

Presentata la 124^ edizione di Fieracavalli

11 Aprile 2022

Dal 3 al 6 novembre 2022: quattro giorni di passione equestre tra sport, rassegne allevatoriali e spettacoli

È l’Arezzo Equestrian Centre, simbolo della ripartenza del settore per Fieracavalli, la cornice per la presentazione della 124ª edizione della manifestazione che – dopo il periodo pandemicotorna al suo format originale di quattro giorni, dal 3 al 6 novembre 2022 a Veronafiere. Il più importante salone internazionale dedicato al mondo equestre rinnova l’appuntamento con un programma ricco di eventi, esibizioni, convegni e progetti per il sociale, lanciando proprio ad Arezzo la nuova campagna di comunicazione.

 

“Insieme. Vicini.” è il claim dell’edizione 2022 di Fieracavalli che sceglie di rimettere al centro la figura del cavallo nella sua naturale bellezza. Un inno ad una ripartenza carica di ottimismo e fiducia che dichiara, inoltre, l’essenza della manifestazione stessa e la sua volontà di essere vicina al proprio pubblico, proponendosi come momento di incontro tra l’uomo e l’animale, in tutte le sue espressioni e modalità.

 

Nella 124ª edizione della manifestazione dedicata al cavallo si rafforza il legame con FISE che vedrà un ampliarsi, tra il 2022 e il 2023, del palinsesto sportivo. Rimane saldo il luogo di disputa delle finalissime dei due circuiti nazionali di salto ostacoli: il 124×124 e l’Italian Champions Tour. Tra gli appuntamenti più attesi certo non manca la ventunesima edizione della Coppa del Mondo di Salto Ostacoli Longines FEI Jumping World Cup™; oltre al confronto individuale sul campo, alcuni dei campioni internazionali si sfideranno nella seconda edizione della Top Team, competizione a squadre dove già si pregustano le prime conferme del calibro di Kevin Staut, Lorenzo De Luca, Giulia Martinengo Marquet, Alberto Zorzi e Piergiorgio Bucci, in squadra per Scuderia 1918 che, con KASK, si occuperà anche di ampliare l’area “Ladies&Gentleman” dedicata ai cavalieri, proprietari e groom.

 

Fieracavalli volge lo sguardo al futuro con due importanti progetti. Nel segno di una sempre più strutturata collaborazione con l’Arezzo Equestrian Centre nasce l’accordo, firmato proprio in queste ore, tra la Holmo s.r.l. e Veronafiere che punta ad applicare i sistemi di ultima generazione eyes on per migliorare l’allenamento e le performance in gara. È invece nell’ottica del miglioramento del comparto allevatoriale sportivo il progetto di ricerca del Dipartimento di Biotecnologia degli Studi di Verona – sostenuto da Veronafiere e Scuderia 1918 – volto a studiare il genoma di cavalli da competizione.

 

Si conferma inoltre l’atteso ritorno del Gala d’Oro e si ampliano gli spazi dell’Area Family: si moltiplicano gli appuntamenti con il “battesimo della sella” così come si fa sempre più ricco il palinsesto di animazioni “educational” sul mondo del cavallo, per facilitare il primo approccio con l’animale e per appassionare i sempre più numerosi neofiti del mondo equestre.

 

Grande attenzione alle iniziative sostenibili e di inclusione sociale come il progetto sperimentale Riding the Blue coordinato dal Prof. Leonardo Zoccante, volto a far riconoscere l’ippoterapia dal Servizio Sanitario Nazionale come pratica per il trattamento del Disturbo dello Spettro Autistico nei bambini. È proprio in occasione della Giornata Mondiale della consapevolezza sull’autismo del 2 aprile che Fieracavalli – con il supporto di EY Foundation – lancia sulla piattaforma Rete del Dono una raccolta fondi per finanziare un progetto interregionale che coinvolgerà diversi centri equestri italiani, selezionati grazie alla Federazione Italiana Sport Equestri – e 60 giovani con ASD seguiti da un’equipe multidisciplinare regionale con l’obiettivo di evidenziare i benefici degli Interventi Assistiti con il cavallo nei bambini affetti da autismo. L’intero ricavato dell’iniziativa benefica verrà devoluto ad Angsa, Associazione Nazionale Genitori perSone con Autismo, permettendo ai 60 soggetti selezionati di accedere al trattamento gratuitamente.

 

 

Presentata anche la seconda edizione dell’Italian Champions Tour, il circuito di salto ostacoli a squadre lanciato da Fieracavalli in collaborazione con FISE e Arezzo Equestrian Centre. Un itinerario di 4 tappe nei migliori centri della Penisola dove le squadre, composte da cavalieri di spicco nel panorama nazionale, si sfideranno per accaparrarsi il montepremi complessivo di 150.000 € del Final Event by Jumping Verona Fieracavalli 2022. Tre giorni di competizioni – dal 15 al 17 aprile – segnano l’inizio del circuito in occasione dell’ultima tappa del Toscana Tour all’Arezzo Equestrian Centre. Scendono in campo alla conquista del podio 11 squadre: Cavalleria Toscana RG Team capitanata da Matteo Giunti, Equipe guidata da Elena Bisogni, Goldspan Equestro con a capo Danilo Scagnoli, Grimaldi Lines di Guido Grimaldi, Horse&Fun for Jumping con il cavaliere Neri Pieraccini e l’amazzone Priscilla Pigozzi Garofalo, Carla Cimolai è team manager di Jumping Verona, SCH Jumping Team seguita da Salvatore Cuzzocrea, Scuderia 1918 presentata da Stefano Cesaretto, Tombini Infinito Team di Daniel Tombini, Fabrizia Stefani è la team manager di Riders Team powered by Allianz Bank F.A., mentre è Francesco Franco a schierare il team Victor Handmade.

Iscriviti alla newsletter